Aeroporti e diagnostica

A proposito di sicurezza, di una cosa sono sicuro ed è che l’insicurezza è sicura! Qualcuno dirà che sono scemo. Probabile. Pensate che Obama sia migliore di me? Vi fidate di uno che dentro alla festa in onore del Premier indiano si ritrova due “abusivi”? Una cosa del genere capita nei matrimoni dove ci sono centinaia di invitati al pranzo di nozze, due si infilano nel mucchio indisturbati perché i parenti dello sposo pensano che sia una coppia invitata dai familiari della sposa e viceversa. Ci  hanno fatto anche un film su questo tema degli scrocconi ed era un film americano, guarda caso! Lei, Michaele, bionda, giovane avvenente ed elegante…molto più di Michelle Obama, ma non ci vuole molto ad esserlo. Lui, Tareq Salahi, elegante e disinvolto. Vi fidate di uno che al posto del servizio di sicurezza personale ha una schiera di portinai, di quelli che spettegolano sui condomini e sanno tutti gli affari vostri leggendo la posta che vi arriva? E con questo servizio di sicurezza l’abbronzato va in giro a rompere i “maroni” con la scusa della lotta al terrorismo! Ma i terroristi ce li hai in casa, Obama mio! Rubano lo stipendio nell’FBI e nella CIA. Una domandina facile-facile: ma dall’attentato alle torri di nove anni fa, che cavolo avete fatto oltre ad un paio di guerre con qualche migliaio di morti tra le forze della coalizione che non hanno scalfito nemmeno un’unghia a Bin Laden e partners? Dopo il fallito attentato al volo della Delta Airlines si sono ricordati di potenziare i controlli agli aeroporti. Adesso tu passi attraverso un bussolotto che ti radiografa. Forse non sarà un deterrente per il terrorismo ma almeno non devi aspettare mesi per farti una radiografia con il SSN.  Costerà qualche euro ma con i voli low cost risparmi e ti danno pure il referto. Anzi se vogliamo andare a spulciare si tratta di una vera tac anche se superficiale. Sai quanta gente scoprirà di avere qualcosa che non funziona! Diciamocela tutta: questi controlli aeroportuali sono una vera opera di prevenzione.

– Quando ha fatto l’ultima radiografia?- domanderà il medico di base-per altezza-prodotto- diviso due- risultato zero (come qualità di assistenza).

– L’ultima volta  è stata quando sono andato a New York, questa estate con un volo charter! –  risponderà il mal’assistito.

– Allora il prossimo controllo lo farà all’aeroporto l’estate prossima! –

– Dottore, non mi faranno male tutti questi raggi x?-

– Qualche danno lo faranno pure ma è meglio che morire su un aereo a causa di un deficiente laureato che vuole suicidarsi!-

Ma sì, dai! Al prezzo di un low cost ti fanno pure la tac! Cosa pretendi? Una terapia omaggio, una relazione medica per andartene in pensione. Pensate a quei poveracci che fanno il giro del mondo e cambiano aereo quattro o cinque volte all’andata e altrettante al ritorno!

– Superstite di Hiroshima?-

– No, reduce da vacanza tutto-compreso!- e intanto il rilevatore di radiazioni vi circumnaviga il corpo che impazzisce…

Trattandosi di bassi dosaggi di radiazioni ci sarà da ridere vedendo quante tette finte girano e magari anche scoprire che la bonona altro non è che un trans. Non voglio stare qui a discutere sulla nocività delle radiazioni sulla cute, ci sarebbe da domandare ai sapientoni se hanno nozione delle radiazioni alfa e beta. Però, come si dice? Non puoi fare la frittata senza rompere le uova. Quando al cellulare dite che “prenderete un aereo” fate attenzione perché siete intercettati e qualcuno penserà che quantomeno vogliate fare un dirottamento. Caro vecchio e indimenticato Modugno, bei tempi quando potevamo cantare…”Volareeee! Oh-oh!”

Claudio Pompi

Attentatone!

 

Brutale aggressione al Premier Silvio Berlusconi! Al termine di un infervorato discorso con il sangue agli occhi, il Cavaliere è stato centrato da una statuetta raffigurante il Duomo di Milano. Così dal sangue agli occhi metaforico il Cavaliere è passato a quello vero della bocca. Da uomo coraggioso è uscito fuori dalla macchina ed ha rassicurato tutti malgrado le atroci sofferenze. Ha corso così il rischio di beccarsi un’altra “selciata” da qualche altro psicolabile di passaggio. Immediatamente ricoverato in ospedale ha avuto uno shock vero nel momento in cui è stato attuato il codice “rosso”. Il suo medico personale ha parlato, tanto per rassicurare il popolo italiano, di “grave trauma cranico” riguardante setto nasale e dentatura! Io da un medico che rilascia queste dichiarazioni non mi farei curare neanche l’occhio di pernice perché naso e denti fanno parte dello scheletro facciale mentre per cranio si intende la scatola cranica, quella che racchiude il cervello, insieme di ossa a volte inutile per molta gente che ha due neuroni che girano a targhe alterne. Tutto l’insieme forma il teschio e la testa nel caso si parli anche di muscoli, pelle e organi. Gli ha detto anche bene al nostro Premier che per il setto nasale può ricorrere all’amico Calderoli che è medico chirurgo con tanto di specializzazione in chirurgia maxillofacciale. Pensate se capitasse sotto un chirurgo di sinistra, ci sarebbe il rischio di farsi fare un naso come quello di Pinocchio. Il Cavaliere sembra che si sia adirato, e molto, anche perché quando ha chiesto l’esito della TAC il radiologo gli ha detto che era tutto negativo! Non ci voleva credere, lui, abituato ai risultati positivi dei sondaggi, sentirsi dire che la TAC aveva dato risultati negativi! Avendo una ferita al labbro gli sono stati applicati alcuni punti di sutura ma sembra che Fini abbia telefonato al pronto soccorso chiedendo che gli venissero cucite tutte e due le labbra, visto le ultime esternazioni. Il Cavaliere dal canto suo ha chiesto quanti punti gli avrebbero messo, così li avrebbe aggiunti alla percentuale degli italiani non coglioni ma scoglionati che l’hanno votato. L’ambiente politico ha tirato un sospiro di sollievo quando ha saputo che la prognosi è di venti giorni…almeno per un po’ starà zitto. Gli è andata di lusso proprio perché era a Milano e si è beccato il Duomo. Immaginate se succedeva a Roma! Minimo gli tiravano una riproduzione del Colosseo, e considerati i rapporti di grandezza il danno sarebbe stato superiore, ma anche la Basilica di San Pietro avrebbe procurato danni incalcolabili. Adesso Berlusconi è nel mirino non solo dei magistrati ma anche dei deficienti che vagano per le città. Stando alle voci di “corsia” il Premier avrebbe detto che quelli che hanno votato a sinistra, oltre che coglioni sono anche psicolabili. Aspettiamoci dunque una leggina, un DDL sulla riapertura dei manicomi, almeno per la durata della legislatura attuale. Tutte le forze (o debolezze) politiche hanno condannato l’accaduto…ipocriti! Vorrei sapere quanti segretamente si sono congratulati dentro di loro con il cecchino meneghino. Tutto sommato prima o poi, come sua abitudine, una ritoccatina il Cavaliere se la sarebbe fatta fare comunque, lui non è nuovo alle sale operatorie di chirurgia plastica. Coraggio Cavaliere che fuori l’attendono ben altri “casini” di nome PF che non sta per partito fascista ma per Pier Ferdinando. Da buon democristiano il PFC vuole instaurare un terzo polo in modo da essere l’ago della bilancia parlamentare ed essere così sempre dalla parte di chi governa. Mi ricorda tanto la vecchia Repubblica con i Liberali e i Repubblicani che insieme a quelli del Partito Democratico di Unità Proletaria e i socialdemocratici, pur avendo quattro gatti erano sempre in mezzo alle balle ed erano arbitri tra la maggioranza e l’opposizione vendendosi al miglior offerente a seconda delle occasioni. Quello che mi ha colpito è stata una scritta sotto al podio…” Cerchiamo italiani” e dove cavolo li trovi più?  Io avrei scritto “ Cerchiamo governanti veri per gli italiani, anche usati ma garantiti”. È già tanto che lui cerchi un milione di italiani, qualche decennio fa ce n’era uno che ne cercava otto milioni…

Claudio Pompi