Altro giro d’orizzonte

Due vescovi, uno di Pistoia e l’altro di Grosseto hanno detto che la comunione non deve essere data agli omosessuali. Nel frattempo in Germania, in una delle più prestigiose scuole cattoliche, i pretonzoli abusavano in tutti i modi degli studenti. La cosa sembra andasse avanti da decenni. La domanda nasce spontanea…ai preti di quella scuola diamo la comunione o un bel pacco di preservativi? Netanyahu ha detto che Berlusconi è il miglior amico di Israele. Stanno combinati male allora. Pensate ai peggiori amici chi possono essere. Alì Agca ha detto che è Cristo, il figlio di Dio, il Premier si è infuriato ed ha dichiarato “ I soliti gossip della stampa di sinistra. Io non ho figli oltre a quelli nati dai miei matrimoni! “  A proposito di famiglia, il Premier, che quando dice “Io” lo intende come abbreviazione di Dio, si è messo le mani nei capelli rigorosamente posticci quando Veronica Lario gli ha chiesto tramite gli avvocati una rendita di ben tre milioni e mezzo di euro al mese per la separazione, mentre il “taccagno” la vorrebbe mantenere con soli trecentomila euro al mese! Ma via signor Presidente del Consiglio! Lei vuole costringere la signora Veronica a chiedere la carta blu! Ma come può pensare che una signora come Veronica possa sopravvivere con soli trecentomila miserabili euro? Tre milioni almeno sarebbero già un congruo mantenimento per la poveretta. Ma la bolletta della luce, quella del gas, del telefono, l’abbonamento alla RAI, Premium, Sky, carta oro, assicurazione auto, tassa di circolazione, camerieri, cuoco, giardiniere… Non calcola le aragoste, il caviale, lo champagne che scorre a fiumi? Con che le paga queste cose che garantiscono il minimo della dignità? Mi creda, io ho dovuto rinunciare a tutto questo da quando muoio di fame con meno di mille euro al mese. Faccio una vita di merda e mia moglie non può permettersi un Costantino qualunque che la faccia divertire, e si accontenta del marito pensionato. Abbia un po’ di cuore!  Il mio l’ho già impegnato e il fegato non lo vuole nemmeno il gatto perché è gonfio e malandato al sapere che ci sono persone come lei e sua moglie (ex) che discutete su cifre che hanno minimo sei numeri.  A San Remo non ci sarà Carla Bruni, e sai quanto ce ne frega a noi italiani che il manico di scopa francese non ci scasserà le balle con la chitarra? Non le piace la canzone di Cristicchi che parla di lei e del nano francese. In compenso ci sarà Emanuele Filiberto che canterà con Pupo. Per la serie…ma non erano stati fanculizzati nel ’46? E invece…ce li troviamo sempre in mezzo. Non ci sarà nemmeno Morgan, non il pirata o l’attore Freeman (che avrebbe fatto la sua bella figura nel contesto del vecchio che avanza), parliamo di Morgan l’ex cantante dei “Tiro Mancino” perché è stato cacciato dal festival in quanto ha dichiarato che soffre di depressione e si cura con la cocaina, a differenza di qualcuno che si cura con una revolverata alla tempia quando la depressione è vera e incontenibile. Ma forse pochi se ne sono accorti che lui non aveva nessuna intenzione di andare a San Remo, dove sarebbe caduto nel dimenticatoio con la sua canzone. Adesso con il battage mediatico e le polemiche festivaliere il signorino venderà il suo CD da quattro centesimi prima degli altri concorrenti o presunti tali, e forse farà qualche euro. Tanto si sa che San Remo è il festival dove si sa sempre prima chi vince. Morgan li ha fregati tutti perché per ora, quanto a vendite, ha già vinto lui.

Claudio Pompi

Dagli al negro!

È iniziata la stagione della caccia! Qualcuno dirà che è iniziata in autunno. Sì, quella alla selvaggina, ma quella al “negro” è iniziata pochi giorni fa nella riserva di Rosarno. Sono saltate fuori doppiette, automatici, sovrapposti. I malcapitati scappavano e si rivolgevano a un poliziotto chiedendo aiuto. – Ce l’hai il permesso di soggiorno? – No! Ma perché, è necessario per non essere presi a fucilate?-   Il poliziotto poi ferma il “cacciatore”: – Ce l’hai il porto d’armi per la caccia?- e quello glielo mostra, è fresco di rinnovo.  – Allora puoi sparargli come ti pare! – e la fuga ricomincia a zig-zag per evitare i pallettoni da cinghiale. Qualche nostalgico della guerra d’Africa rispolvera un fucile caricato con pallottole Dum Dum, sì, quelle che ti procuravano una voragine quando ti colpivano. Adesso è presumibile che il nuovo sport si estenda in altre regioni dove la mano d’opera di colore raccoglie pomodori, frutta, ortaggi e adesso anche fucilate. Per quelli che non hanno un fucile la caccia è possibile con il bastone ma bisogna andare in gruppi non inferiori a cinque. Se questa si chiama accoglienza, è quantomeno calorosa. È il colmo morire ammazzati dopo essere fuggiti dai paesi di appartenenza proprio per non essere ammazzati! Ma io dico, che cavolo pretendono questi uomini che guadagnano tre euro l’ora, la stessa somma netta di un pensionato che paga le bollette, l’affitto, il canone a mamma Rai e la fucilata corre il rischio di beccarla ogni volta che va all’ufficio postale il giorno di riscossione..? Cosa pretendono questi clandestini che non pagano nemmeno le multe (e nessun servizio di riscossione delle imposte potrà mai costringerli a pagare)?  Che gli togli a questi furbacchioni che con la scusa della clandestinità girano liberi per la città? Hanno il televisore con la parabola, o il decoder con Premium o Sky? Va bene che vivono in venti in sessanta metri quadri, però non pagano l’affitto e non hanno il mutuo…neanche la mutua a dire il vero, però tanto prima o poi si muore tutti e pure noi comunitari non è che stiamo allegri con la sanità… La prossima mossa di Sacconi sarà quella della morte domiciliare, ovvero invece di crepare in ospedale per colpa dei medico, il medico verrà direttamente a casa e morirai tra l’affetto dei tuoi cari. Che ne sanno questi clandestini di quanto sia dura la vita di un povero italiano costretto a pagare una nigeriana per un po’ di sesso mentre loro ce l’hanno gratis e di produzione propria? Sono furbi questi clandestini che hanno lasciato la moglie a casa e non gli rompe la mazza come ad un povero italiano… Beati loro che finito il lavoro (nero tanto per rimanere in tono con la pelle), trovano gli amici a casa invece della moglie mentre noi poveri italiani troviamo la consorte incazzata come l’abbiamo lasciata al mattino e gli amici ce li possiamo scordare! Cosa pretendono questi approfittatori che vengono pagati in nero (tanto per rimanere in tono come sopra), mentre a noi poveri italiani ci fanno neri se veniamo pagati in nero? Loro mandano i soldi a casa, esattamente come i nostri evasori mandano i soldi nei paradisi fiscali….. Non tutti, è ovvio, Marrazzo ad esempio li sperperava in altro modo. Noi poveri comunitari non abbiamo più neanche una casa perché non possiamo pagare il mutuo, e l’unico paradiso è quello lassù, sempre che Tremonti non abbia bloccato il flusso di anime chiedendo la restituzione di quelle che già ci sono. Sai che palle ritrovarsi tra i piedi parenti che ci hanno tediato per decenni, e dire che noi siamo andati ai loro funerali per sincerarci che fossero veramente e definitivamente morti! Cari clandestini che ne sapete voi della schiavitù vera, quella peggiore, quando sei schiavo a casa tua? Comunque è grazie a voi se le aziende alimentari sopravvivono e in televisione vediamo un francese che “tiene o’ core napoletano” e mangiamo le patate di Rocco Siffredi oppure il minestrone con gli ortaggi sminuzzati. Non è giusto prendervi a fucilate:  tutto sommato, se proprio dobbiamo tirare a qualcuno prendiamo di mira quanti vi fanno entrare indiscriminatamente e sono d’accordo con le varie camorre e mafie… Magari usiamo un Duomo di polvere di marmo che non lascia il segno, ma fa riflettere.

Claudio Pompi