Privatizzazioni o privazioni? (I)

Vogliono privatizzare anche l’acqua, un bene di prima necessità, anzi,  il primo bene dell’umanità. La prima cosa che cercano gli scienziati nell’esplorazione dei pianeti è la presenza di acqua, senza la quale non è possibile nessun tipo di vita. Con un DDL nasceranno società (onorate?) che per quella anomala legge della concorrenza ritoccheranno i prezzi al rialzo e non al ribasso. Arriveranno a farci pagare anche l’acqua di cui siamo fatti per circa il 75% . Presto pagheremo anche la bolletta sull’aria con la scusa che la depurano. Chiaramente ad Aosta la bolletta sarà più alta perché l’aria è più salubre. Intanto paghiamo l’acqua che arriva ai rubinetti di molte case italiane. Nessuno si è sognato di proporre la ristrutturazione delle migliaia di chilometri di tubature che “fanno acqua da tutte le parti” con sprechi allucinanti. Il brutto è che dobbiamo pagare, con la salute, anche l’inquinamento delle falde acquifere dovuto alla presenza di discariche abusive nelle vicinanze. Insomma facciamo acqua dappertutto, anche nelle altre privatizzazioni …..

Claudio Pompi