Morto di gioia

Un giorno arriva in Paradiso un signore, e tutto allegro fa amicizia con tutti, fino a quando vede un altro signore tutto infreddolito e gli chiede: “Ciao, tu di che cosa sei morto?” risponde quello: “Io sono morto congelato, e tu di che cosa sei morto?” risponde l’altro: “Eh, sapessi!!” e quello “Sei morto di cancro? Sei morto investito? O ucciso?” e lui: “No, no, sono morto di gioia!” e l’altro “Come sei morto di gioia, spiegati meglio” e lui “Sono tornato a casa dal lavoro e ho trovato mia moglie tutta nuda sul letto, allora ho cominciato a cercare l’amante: ho cercato sotto il letto, in bagno, in cucina, negli armadi e non ho trovato niente, allora sono morto di gioia!” Risponde l’altro: “Cretino, se aprivi il congelatore a quest’ora eravamo vivi tutti e due!

Annunci

Il pensionato

San pietro

Un pensionato pubblico muore, si presenta alle porte del Paradiso e dice a San Pietro:
“Ero un dipendente pubblico in pensione e vorrei stare con i miei colleghi se possibile.”
San Pietro guarda sul suo librone e risponde:  “Dipendente pubblico? Ma qui non ci sono dipendenti pubblici, sono tutti giù”

L’uomo un po’ abbacchiato si reca giù al Purgatorio e davanti all’Angelo fa la stessa richiesta:
“Sa, io ero un dipendente pubblico in pensione e vorrei stare con i miei colleghi se possibile.”
L’Angelo del Purgatorio risponde:  “Dipendente pubblico? Qui non ci sono dipendenti pubblici, sono tutti giù”

Allora, disperato, si avvia giù verso l’Inferno pensando: “Ma eravamo così nel peccato da finire all’inferno?”
Arriva davanti al diavolo e con un fil di voce  gli dice:  “So che può sembrarle una richiesta assurda, ma ero un dipendente pubblico in pensione e vorrei stare con i miei colleghi se è possibile.”
Il diavolo gli risponde:  “Guardi, qui non c’è neanche un dipendente pubblico! Sono tutti giù”

Il pensionato esasperato chiede: “Ancora più giù? Ma giù dove?”

”Giù…alle macchinette del caffè !!”