Collegamenti

“Non so neppure se il Piemonte ha bisogno della TAV, il Piemonte ha bisogno di restare collegato alla Lombardia…”

Umberto Bossi

Qualcuno ha spiegato al senatùr che Varese non è il centro del mondo?

 

Annunci

Buon Natale Cavaliere

Berlusconi è scuro in volto da quando ha saputo che il Papa non lo ha messo nemmeno tra gli aspiranti beati. “Ma come è possibile – si è domandato da solo perché Bonaiuti si era addormentato e Bondi si stava concimando con il guano degli storni la pelata con la speranza di veder ricrescere qualche capello – io che sono stato lapidato come un adultero islamico (l’esagerazione, nel bene e nel male, è tipica del cavaliere “mascarato”)  da un pirla di sinistra,  neanche una “nomination” pontificia! Non c’è più religione!” avrebbe mormorato avvilito. Suvvia Cavaliere, non se la prenda. Non se la prenda neanche se gli italiani non hanno cantato l’ Alleluia  quando ha deciso di perdonare Tartaglia, siamo abituati ai suoi gesti magnanimi calcolati e propagandistici, lo sapevamo già da un minuto dopo che la miniatura del Duomo le aveva “devastato” il volto sfigurandolo. Per fortuna la sua faccia è sana e salva e sembra un reperto dell’era del bronzo, un patrimonio da tutelare, mi creda, facce di bronzo così non ce ne sono molte in circolazione. Tartaglia sarà simbolicamente perdonato ma è meglio che resti in galera e che la giustizia faccia il suo corso, almeno per una volta la vedo fiducioso verso la Magistratura…  Questo mondo è strano caro Cavaliere, mi creda. A lei non hanno dato il Nobel per la pace per darlo al quel pacificatore “nucleare” di Obama, però lei a Zelig avrebbe delle standing ovations e anche la “ola” per la sua simpatia e il senso dell’umorismo. Che importa se Napolitano senza volerlo ha lodato il gesto di Tartaglia che seppure deprecabile e orribile ha scosso positivamente il dialogo e la riflessione! Che mondo strano caro Cavaliere quello in cui le grandi tensioni del potere vengono risolte da un piccolo e sconosciuto psicolabile e da un gesto semplice e primordiale come il lancio di una pietra… Ma lei lo sa bene perché di uomini primordiali ne conosce e come! Bossi e Calderoli, tanto per citare. A proposito, li avrà ospiti a cena o li metterà nella grotta come asino e bue ai lati del bambinello che non può che essere Brunetta per via delle dimensioni tipo “ministro tascabile”. A Tartaglia daranno il premio da baraccone per quel vecchio gioco del “tre palle un soldo”, per aver centrato al primo colpo il “barattolo”…non è riferito alla statura, si rassicuri. Del resto tutti i grandi uomini che hanno segnato i tempi e le epoche  erano piccoli. Guardi Cesare, Napoleone, Mussolini, magari non hanno fatto una bella fine però hanno lasciato il segno. A lei glielo hanno lasciato (forse) ma nessuno potrà dimenticarsi di lei e di quanto fino ad ora ha fatto per noi di buono. Ci vorrà del tempo, lo ammetto, per capire quali cose buone ha fatto, oltre a levarci Prodi e la sua bicicletta dalle scatole. Ammiro anche lo sforzo che ha fatto per disintegrare i bolscevichi della sinistra, ma quelli non fanno testo perché si distruggono da soli come i “biodegradabili” e poi che ne sanno del Bolscevismo? Lei per noi poveri e umili italiani più o meno coglioni sarà uno dei nostri, sarà un beato in terra. Buon Natale Cavaliere ma attento alla stella cometa…non si sa mai dove va a cadere.

Claudio Pompi

Il linguaggio diretto

In politica anche le mani hanno il loro…linguaggio diretto:

Il Senatore Bossi ha chiarito in un acceso ma democratico colloquio

le intenzioni della Lega contro chi si oppone al federalismo fiscale.

Il Presidente Berlusconi ha rassicurato l’alleato circa gli impegni assunti.

La signora nella foto mostra fiduciosa aspettativa nelle promesse del Cavaliere.

Infine Grillo mostra dove tutti i suddetti personaggi

possono appoggiare l’ombrello quando entrano in casa nostra….



Giro d’orizzonte

Berlusconi ha la scarlattina? Niente di strano anche se è una malattia esantematica della prima infanzia, di solito. Che dovrebbe dire Marrazzo che ha contratto gli…orecchioni? Non sarà colpa dell’influenza suina? Una bella disinfestazione di certi palazzi del potere non guasterebbe. Fateci caso, come uno entra nel giro del potere…zacchete! Diventa un bel porcellone o una porcellona (se parliamo di parità tra i sessi…) e allora si scatenano gli ormoni. Adesso ci sono più interviste ai viados che a Mourinho.  Le indagini sul caso Marrazzo vanno avanti e voci di corridoio parlano del coinvolgimento di altri politici oltre a vip e sportivi. In fondo niente di nuovo, ma questa adesso è politica (che fine che ha fatto!). Quello che è peggio è che si parla di  rapporti intimi tra gli stessi. Adesso a questi signori non basta più metterlo in quel posto agli italiani, adesso lo fanno tra loro in grande amicizia e nel rispetto dell’alternanza. Potrebbe essere diversamente? È proprio vero che l’amore appiana tutto. Mussolini parlò, a proposito della Camera, di un’aula sorda e grigia. Oggi chissà cosa direbbe vedendo mutande leopardate, calze a rete, guêpière, abbigliamento sadomaso borchie, chiodi, gatti a nove code. Me lo figuro il deputato un po’ distratto che entra in aula calzando scarpe rosse da donna con tacchi da dodici sotto un pantalone grigio. E quell’altro che invece dalla borsa di pelle marrone gli esce il manico del gatto a nove code. Ora capisco perché Bossi disse un giorno… “Noi ce l’abbiamo duro”…dopo è stato tempestato di telefonate amorevoli da destra e sinistra. Una vecchia statistica diceva che c’erano nove donne per uomo. A parte il fatto che mi piacerebbe sapere le mie rimanenti otto chi se l’è cuccate, ma la disponibilità dovrebbe essere aumentata visto che i trans la fanno da padroni. I movimenti femministi dovrebbero insorgere, basta che a capo non ci si metta Rosy Bindi oppure la Jervolino…sarebbero poco credibili e spingerebbero altri uomini o presunti tali verso i viados. Per favore, nessuno dica che l’Italia è la repubblica delle banane! Qualcuno potrebbe pensare male ed equivocare sul tipo di banane in commercio. Bei tempi quelli (abbastanza recenti) in cui si diceva che la politica vera “è andata a puttane”. Adesso la moda è cambiata…Sic trans-it gloria mundi…

Claudio Pompi