Il caro amore caro

Domani ci sposiamo, caro amore,
sarà una festa degna d’ogni re,
papà ci paga pure le Comore
sennò che amore caro, amore, è ?!

Domani divorziamo, amore caro,
con tribunale, giudice e avvocato:
caro era prima e adesso è ancor più caro
ch’è il caro amor, che resta al divorziato !

Armando Bettozzi

Annunci

Er cardiochirurgo innammorato


La fronte gronna stille de sudore
pe la tenzione e la concentrazzione:
se sente guasi che je batte er core
ner mentre inizzia a fà l’operazzione.
Speranno ne la guida der Signore
va oprenno senza un po’d’esitazzione,
poi je dà giù de sdegno pe un par d’ore
cor bisturi, la pinza e cor tampone.
Ma ecchete er momento delicato:
dar sette operto in petto tira fora
er core scarcinato all’ammalato.
E a la collega, che corteggia invano,
je fa: “Pe mme tu sei la mejo mòra
e te lo vojo dì cor còre in mano!”.

Armando Bettozzi

La certezza de falla franca

Arubba, spaccia, insurta, imbroja, ammazza…
Fra i tanti modi de esse un forilegge
te sceji quello che deppiù te arazza
ché poi, un santo che te sa protegge

se trova, e proprio indove ce svolazza
la parolina tanto bella : “LEGGE”,
che immezzo er maggistrato ce se sguazza
a un modo che oramai ‘n se pò più aregge !

E più sei tosto e più sarà più mejo
ché quello, pe fa vède ch’è uno svejo
se inventa un sottominimo de pena

e come imbocchi, sorti de galera
che manco a tte te po’ sembratte vera
st’indegna sorta de gran messa in scena.

Vedrai che ne la fama te cianneghi
e si dovessi aveccene la “vena”
ce scrivi sopra un libbro e te ne freghi !

Armando Bettozzi

Evoluzzione o farsificazzione?

Evoluzione

 
Chissà che c’era quanno ‘n c’era gnente
ner monno si no quarche bestia rara
ch’è sparita, ché se scombinò l’ambiente
e la Tera s’arifece, para, para ?

Ce stava pure l’omo, veramente,
ma che era omo è cosa poco chiara
e ar massimo potemo dì…parente
(ma lassa sempre ‘n po’ la bocca amara):

scimmioni, che seconno li scienziati
saressimo noantri qui de adesso !
Però…ma chi ciavrebbe rinventati !?

le cure de bellezza che uno fa ?
Ma co la cura che oggi ha de se stesso
allora, l’omo…che diventerà ?

Armando Bettozzi