Fragilità

Tu così esile e fragile

ti prendo con le dita

ti sento mia

ti vedo ovunque

sul mio tavolo

vicina all’orecchio

adosso a me

ed invece oggi

che ho necessità di te

non ti trovo

stupida matita!


Marcello Plavier
Annunci

1 commento

  1. aprile 10, 2011 a 3:39 pm

    Come sempre sai sorprendere e unire materialismo e umorismo insieme per te è come schioccare le dita. Bravo Marcello


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: