Shabbat

– Se ari o se trebbi, se semini o mieti,
se fili, se tagli o cuci le reti
il sabato no, non può proprio andare,
sappi che questo non lo puoi fare.
All’antica norma non sei fedele:
se macini, impasti, o tessi le tele
nel giorno sacro al riposo di Dio
tu della legge non sei un servo pio.
Son trentanove i suoi santi precetti,
non potrai cuocere o fare progetti,
non laverai né accenderai il fuoco,
queste non sono bestemmie da poco.
– Grazie mio rabbi, mi hai illuminato,
ciò che mi hai detto mi ha rincuorato;
torno al mio aereo che in pista mi attende,
or sono lieto, il Signor non si offende:
credevo a Gaza di fare peccato
quando di sabato ho bombardato.

Il Temporeggiatore

Annunci

1 commento

  1. pompi claudio said,

    febbraio 6, 2010 a 12:56 pm

    Formidabile! Come tutti i credi, ognuno se lo personalizza e ne fa quel che vuole. Tutto con il beneplacido dato per scontato di DIO.
    Ciao
    Claudio


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: