L’aggiornamento

 

La migliore battuta di spirito l’hanno fatta ieri i responsabili di Google.  Secondo loro il motivo dell’assenza improvvisa delle foto dell’aggressione al premier Berlusconi dai risultati della ricerca in rete era dovuto a normale   “aggiornamento degli indici”   del motore.

Ecco come Google ha aggiornato ieri i suoi indici, in base al primo risultato che si poteva ottenere alle 8 di mattina con le seguenti chiavi di ricerca di immagini:

berlusconi+aggressione=  pagina di Televideo con informazioni sui servizi del Comune di Afragola

berlusconi+tartaglia= pagina dell’agenzia Gaynews24 con informativa sul virus HIV

berlusconi+insanguinato= pagina del blog Camelot Destra Ideale con foto di posto di blocco dei Carabinieri

berlusconi+duomo= foto dei funerali di Mike Bongiorno

berlusconi+attacked (in inglese)= foto di Patrizia D’Addario sul sito dell’ Hindustan Times

Aggiorniamoci anche noi.  La prossima volta che qualcuno userà la parola censura bisognerà chiamarla “aggiornamento”.

Annunci

1 commento

  1. tinti said,

    dicembre 18, 2009 a 11:49 am

    Perfetto,anche in passato ,chi ha buona memoria sa che non si chiamava censura….
    Tinti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: