Il mio macellaio

Il mio macellaio è vegetariano. L’altro giorno vado per comprare due bistecche e lui si rifiuta di vendermele dicendo che esercitava il diritto-dovere dei macellai all’obiezione di coscienza di fronte al rischio della banalizzazione del valore della vita,  con l’incremento di una mentalità secondo cui la bistecca stessa finisce per essere considerata un semplice secondo piatto.

Al consiglio di aprire un negozio di frutta e verdura, in modo da superare la questione lacerante, ha risposto che la clausola di coscienza è diretta appunto a superare tale conflitto interiore,  aggiungendo poi che a vendere lattuga non si fa una lira.

Abbiamo sistemato la cosa all’italiana: con un sovrapprezzo di alcuni euro mi ha venduto le bistecche nel suo laboratorio privato.

Roberto Martina   (da La Stampa – Lettere al Direttore)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: